martedì 20 agosto 2013

Inutilità.

Forte di Fenestrelle - gennaio 2013

Ma perché tutte le cose mirabili che fa l'uomo, frutto delle sue mani o del suo pensiero, sono quelle dannatamente inutili? C'è una maledizione in tutto questo o alla fine sta proprio lì la sua grandezza? Va a sapere. (Certo che farsi vivo dopo un po' di tempo solo per dire 'sta scemenza... bah, l'estate invoglia all'imbarbarimento del pensiero).

7 commenti:

  1. Beh, per fortuna non sempre sono inutili (le cose frutto del pensiero e delle mani), non tutte almeno; una piccola parte la possiamo salvare.
    Io comunque non ti sento così "barbaro", si vede che di mare ne hai fatto poco ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco prima o poi potresti visitare il forte, magari con Enrico. E vorrei esserci anch'io, a parlare di come bisognava fare certe cose per vie di quei mangiarane. OK, inutilità. O forse no.

      Elimina
    2. E' che Torino mi sta troppo lontano, ma vuoi che prima o poi non ci capito? Se è faccio un fischio a entrambi.
      Mi sono un po' (ma solo un po') informato sul Forte (quanta ignoranza che c'ho!)

      Elimina
    3. dai organizziamo; c'è il treno, chi ti ospita e magari ti piace.

      Elimina
    4. Grazie per l'invito e l'ospitalità.
      Non in questo periodo che le cose sono un po' ingarbugliate, ma ho intenzione prima o poi di fare qualche giro per le università e se Pisa non mi vuole, il Politecnico di Torino è tra le seconde scelte; magari in quell'occasione.

      Elimina
    5. OK, l'invito è sempre valido.

      Elimina